reputataiuvant.com

Il nostro futuro visto dalla rete che non dimentica

Valutazione attuale:  / 0
Quando postiamo un selfie su Facebook, siamo davvero consapevoli delle implicazioni di questo gesto? Cosa sto comunicando? Chi lo vedrà? Se qualcuno la vedesse tra dieci anni cosa penserebbe?

Diritto all’Oblio, finalmente online le linee guida delle Autorità UE

Valutazione attuale:  / 0

Le autorità europee attive nella tutela della privacy, radunate nel gruppo di lavoro Article 29, hanno reso disponibile il documento relativo alle linee guida inerenti al Diritto all’Oblio. Uno strumento pensato come supporto non ai motori di ricerca, ma bensì alle diverse autorità nazionali impegnate nella gestione delle singole richieste. 

Fonte: Diritto all’Oblio, finalmente online le linee guida delle Autorità UE

Facebook si oppone al diritto all'oblio

Valutazione attuale:  / 0
La partita del diritto all'oblio non concerne solo Google. La sentenza della Corte EU dello scorso maggio ha colpito direttamente e per la prima volta i motori di ricerca sul tema della tutela dell'identità personale on line. Ma i motori di ricerca non sono gli unici attori in gioco, sebbene tutto il dibattito di questi mesi pare essere andato nella direzione contraria.
Dopo la reazione di Google, si attendeva la mossa di un altro gigante del internet: Facebook.
 

Diritto all'oblio: pubblicate le linee guida dalle Cariche UE

Valutazione attuale:  / 0
Nei giorni scorsi le cariche europee che si occupano di tutela della privacy, radunate nel gruppo di lavoro Article 29, hanno pubblicato il documento che contiene le linee guida per applicare il diritto all'oblio, non è rivolto comunque ai motori di ricerca, bensì pensato come strumento di supporto alle cariche nazionali che si troveranno a gestire le varie richieste.
 
Ecco per sommi capi le linee guida:

1. I motori di ricerca come titolari del trattamento
2. Giusto equilibrio tra i diritti della persona e gli interessi fondamentali della comunità
3. Impatto limitato della de-incizzazione sull'accesso alle informazioni
4 Nessuna informazione viene eliminata dalla fonte originale
5 Nessun obbligo per gli implicati di contattare la fonte originale
6 Diritto degli implicati alla richiesta di de-indicizzazione
7 Effetti territoriali della de-indicizzazione
8 Informazioni al pubblico sulla de-indicizzazione dei collegamenti ipertestuali caratteristici
9 Comunicazione al sito internet sulla de-indicizzazione dei collegamenti ipertestuali

Fonte: Diritto all'oblio: pubblicate le linee guida dalle Cariche UE

Tags:

Identità Digitali rubate: Camilleri denuncia il suo falso account su Facebook

Valutazione attuale:  / 0
Apure Andrea Camilleri, che i personaggi li inventa per mestiere, si è stufato dei suoi falsi sé su Facebook. Lo scrittore ha denunciato alla Polizia Postale l' autore dell' account che parlava a suo nome sul social network:
 

Pagina 1 di 4